Calendar

Calendario Eventi

PROGRAMMA VALDARNO JAZZ WINTER 2019.

 

Sabato 9 Febbraio 2019, ore 21:30 Auditorium Comunale via Pratomagno, 6 a Loro Ciuffenna (AR).

XY QUARTET “Orbite Project”

con

Nicola Fazzini, sax alto

Alessandro Fedrigo, acoustic bass guitar

Saverio Tasca, vibrafono

Luca Colussi, batteria

 

XY Quartet è uno dei gruppi più apprezzati della nuova scena del jazz italiano. Con alle spalle tre incisioni e numerosi prestigiosi concerti in Italia e all’estero è stato premiato nel 2014 e nel 2017 come secondo miglior gruppo italiano nel sondaggio della critica indetto dalla rivista Musica Jazz. Questo progetto è nato nel 2011 a Nordest, tra Veneto e Friuli, dall’incontro di due identità artistiche complementari, quelle del sassofonista Nicola Fazzini e del bassista Alessandro Fedrigo che creano, con il vibrafonista Saverio Tasca e il batterista Luca Colussi, una musica scritta, originale e innovativa, provvista di profonda coerenza e omogeneità.XYQuartet attraversa diversi linguaggi musicali e artistici aggiornandoli alla contemporaneità, esplorando nuove strade compositive con un approccio curioso che si può definire ‘oltrejazzistico’. La X di Fazzini e la Y di Fedrigo costituiscono due approcci musicali e due idee come due sono i loro strumenti, il sax alto e ilbasso acustico. Dopo “Idea F” e “XY” “Orbite” è il terzo album di XYQuartet, uscito il 12 aprile 2017 data non casuale, nel 1961, infatti, il cosmonauta Yuri Gagarin fu il primo uomo ad entrare in orbita attorno alla Terra. La musica di XYQuartet acquisisce sul palco una propria tridimensionalità, rendendosi coinvolgente e trascinante all’ascolto.

 

Sabato 23 Febbraio 2019, ore 21:30 Auditorium Le Fornaci a Terranuova Bracciolini (AR) via Vittorio Veneto, 19.

GEORGE CABLES & VICTOR LEWIS QUARTET.

con

George Cables, piano

Victor Lewis, batteria

Piero Odorici, sax tenore e soprano

Darryl Hall, contrabbasso

 

Una occasione più unica che rara rivedere in azione in Europa insieme due dei gigantic della musica afroamericana come George Cables e Victor Lewis, ognuno dei quali vanta una lunghissima carriera alle spalle costellata da gloriosi successi, di collaborazioni illustri, di registrazioni storiche. Entrambi grandi poeti prima di essere grandi musicisti, che hanno saputo allargare l’orizzonte espressivo del proprio strumento e che sono entrati a buon diritto nella storia del jazz. Anche grazie al loro contributo il jazz ha saputo inoltrarsi nella modernità, senza rotture e senza dimenticare la lezione del passato. Insieme Vantano una collaborazione di ben quattro decenni, dai gruppi degli anni settanta di Joe Henderson e Woody Shaw, Dexter Gordon, Stan Getz, Freddie Hubbard ecc alle registrazioni più recenti dove Cables è in veste di Leader. Da molto tempo lo stile pianistico di Cables si è distinto nello scenario jazzistico contemporaneo per la sua musicalità. Un mondo pieno di colori in cui si può chiaramente avvertire, in modo abbastanza diretto, l’influsso dei pianisti del passato. Il suo modo di suonare, armonicamente molto flessibile, trasmette passione coniugandola con un grande senso della misura e dell’equilibrio oltre ad un’incredibile vena compositiva che hanno fatto di George Cables uno dei più importanti pianisti oggi in attività. Con loro il contrabbasso di Darryl Hall e il sax tenore del bolognesissimo Piero Odorici collaboratore di Cables ormai da quindici anni, lanciato nel firmamento delle star internazionali di questa musica dove anche solo conquistarsi il rispetto dei colleghi americani è già difficile. Il concerto del quartetto sará incentrato soprattutto sulle musiche originali di Cables ma non mancheranno alcune composizioni di Lewis e Odorici.

 

Domenica 10 Marzo 2019 ore 17:30 Auditorium Le Fornaci a Terranuova Bracciolini (AR) via Vittorio Veneto, 19.

LANZONI / MORGAN / MCPHERSON Trio.

con

Alessandro Lanzoni, piano

Thomas Morgan, contrabbasso

Eric McPherson, batteria

SPECIAL GUEST ENRICO RAVA

Un magico incontro tra musicisti di differenti generazioni, annoverati tra le maggiori personalità della scena jazzistica odierna. Un’esperienza comune che si è subito tradotta nella volontà di costruire insieme qualcosa di bello e di nuovo, all’insegna della continua ricerca della fusione e dell’interplay, affrontando un repertorio di standards jazz, scegliendo in assoluto quelli tra i più avvincenti e meravigliosi del catalogo americano. Il loro cd registrato a New York nell’inverno del 2018 è infatti formato da quasi esclusivamente standards ed uscirà in occasione del loro tour di presentazione a Marzo 2019. Colpisce molto il loro modo di interpretare questi brani, si avverte infatti il bisogno di rispettare la tradizione jazzistica ma allo stesso tempo non c’è alcun tipo di rinuncia nel prendersi rischi per costruire qualcosa di veramente originale. Thomas Morgan è uno dei contrabbassisti più carismatici e talentuosi al mondo, a soli 36 anni è già assiduo collaboratore di Bill Frisell, Steve Coleman, Craig Taborn, Jakob Bro. Eric McPherson, nato nel 1970 a New York, è uno straordinario batterista, dotato di un’inventiva e una sensibilità musicale fuori dal comune. Ha registrato negli ultimi cd di Jackie McLean ed Andrew Hill, è il batterista stabile del trio di Fred Hersch. Alessandro Lanzoni, pianista fiorentino venticinquenne, è una delle più importanti rivelazioni del jazz italiano, se si considera che già da una decina di anni è all’attenzione di critica e pubblico per la profondità con cui esprime la sua poetica basata su una enciclopedica cultura musicale. Ha suonato e registrato con Lee Konitz, Kurt Rosenwinkel, Ben Wendel, Joe Sanders, Greg Hutchinson, Roberto Gatto e molti altri.

 

Giovedì 21 febbraio 2019 ore 21:30 Auditorium Le Fornaci a Terranuova Bracciolini (AR) via Vittorio Veneto, 19.

VJC & CINEMA 9 1/2

con

Daniele Malvisi, sax

Mirko Pedrotti, vibrafono

Gianmarco Scaglia, contrabbasso

Paolo Corsi, batteria e percussioni.

(Commento sonoro live su film muto) dettagli da definire.

 

Giovedì 14 Marzo 2019 ore 21:30  Ridotto del Teatro Garibaldi, piazza Serristori Figline (FI).

FRANCESCO GIUSTINI “ORGAN TRIO”

con

Francesco Giustini, tromba, flicorno, effetti

Manrico Seghi, organo hammond

Giovanni Paolo Liguori, batteria

 

Il progetto nasce intorno alla figura di Francesco Giustini, considerato tra i migliori trombettisti emergenti nel panorama jazzistico italiano, con uno stile caratterizzato da un gusto musicale raffinato e incisivo. Ad accompagnarlo una ritmica solida e collaudata che vede all’ organo hammond Manrico Seghi e alla batteria Giovanni Paolo Liguori. Il repertorio scaturisce per lo più dalla vena compositiva di Francesco Giustini, alla continua ricerca di un equilibrio tra la tradizione e la sperimentazione. Stesso equilibrio che viene ricercato dal gruppo in termini di sound e timbriche: la voce bluesy dell’organo hammond si unisce a paesaggi sonori inediti, che riservano sempre delle sorprese. Non mancano riletture di brani della tradizione, sempre nell’ottica di una continua ricerca sul materiale musicale. La formazione si è già esibita in jazz club e festival jazz nazionali. Il Francesco Giustini organ trio è un gruppo energico e dinamico, dal sound caldo e coinvolgente allo stesso tempo.

 

Venerdì 22 Marzo 2019 ore 21:30  Ridotto del Teatro Garibaldi, piazza Serristori Figline (FI).

GIULIA GALLIANI MAG COLLECTIVE “Songs for Joni”
con

Giulia Galliani vocals
Matteo Addabbo piano e hammond
Andrea Mucciarelli., chitarra
Giovanni Benvenuti, sassofoni
Marco Benedetti, contrabbasso e basso elettrico
Andrea Beninati, batteria e cello.

Prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune e uscito a maggio, “Song For Joni” del Giulia Galliani Mag Collective nasce dall’idea della trentenne cantante toscana di ripercorre e sviluppare la vicinanza della cantautrice canadese Joni Mitchell al jazz. Una rilettura che enfatizza il significato intrinseco dei testi, attraverso la libertà propria del linguaggio jazzistico. Nove brani della Mitchell (Blue, Woodstock, The Jungle Line, Song To A Seagull, A Case Of You, Black Crow, Shadows And Light, My Old Man e All I Want) e “Goodbye Pork Pie Hat” di Charles Mingus, riletti ed eseguiti da Matteo Addabbo (pianoforte, organo hammond), Andrea Mucciarelli (chitarra), Giovanni Benvenuti (sax), Marco Benedetti (basso e contrabbasso), e Andrea Beninati (batteria, percussioni, violoncello). “Avevo sempre desiderato analizzare i primi anni di carriera di Joni Mitchell per trovare nei suoi brani quel filo conduttore che l’aveva portata a collaborare con Pastorius e Mingus e ad avvicinarsi al mondo jazzistico», sottolinea Giulia Galliani. «Ho scelto alcuni brani che per melodia, armonia o anche retorica lirica e musicale fossero più rispetto che delle canzoni folk. Cercando di esaltare queste caratteristiche “nascoste” ho tramutato la lettura analitica in una rilettura musicale, con un’impronta personale che enfatizza il significato intrinseco dei testi, attraverso la libertà propria del linguaggio jazzistico.

 

Sabato 27 Aprile 2019 ore 21:30 Auditorium Le Fornaci a Terranuova Bracciolini (AR) via Vittorio Veneto, 19.

VMC – VALDARNO MUSIC COLLECTIVE special guest FABRIZIO BOSSO

Con

Marzia Neri, voce / Simone Baldini tosi, voce e violino / Bernardo Sacconi, contrabbasso

Michele Andriola, batteria / Lucio Rosa, chitarra / Funatzo Madoca, fisarmonica

Federico Bientinesi, basso tuba / Paolo Giusti, trombone / Christian Pujo, tromba

Francesco Dondi, sax alto / manuele Caporali, sax tenore e clarinetto

Special guest Fabrizio Bosso, tromba / Direzione Daniele Malvisi

 

Il nuovo organico del VMC, una grande band per lo più composta da musicisti Valdarnesi e zone limitrofe,  in questa nuova stagione avrà l’occasione unica di collaborare al fianco di uno dei più grandi musicisti Italiani della scena contemporanea mondiale , il trombettista FABRIZIO BOSSO.

Il grande talento di Fabrizio Bosso gli consente di tenere concerti in tutto il mondo a fianco di grandi maestri del jazz, quali Charlie Haden, Carla Bley, Dianne Reeves, Enrico Pierannunzi e altri ancora, tuttavia non mancano prestigiose presenze anche nella musica pop più raffinata al fianco di nomi come quello di Mario Biondi, Sergio Cammariere, Peppe Servillo, Fabio Concato, Nina Zilli e molti altri. Ingaggiato anche come solista in alcune tra le più prestigiose orchestre del mondo come quella diretta da Maria Schneider e da Wayne Marshall, è l’unico musicista italiano che incide per l’etichetta Americana della WARNER MUSIC.

Il nuovo progetto del VMC si concretizzerà nella realizzazione di un repertorio composto da brani originali di Bosso e alcuni temi cari all’autore, quello che si ascolterà in questo concerto è il frutto di lunghi mesi di lavoro nei quali la musica originale di Bosso è stata riadattata e arrangiata per questo nuovo organico, diretto da  Daniele Malvisi, con la collaborazione di Gianmarco Scaglia e Fabrizio Bosso.

 

Biglietti: intero 10 €, ridotto 7 € per le date del 9/23 febbraio, 10 marzo e 27 aprile. Il 21 febbraio ingresso 5 € (non in prevendita in quanto è programmazione di Cinema 9 ½). Le altre date sono a ingresso libero.

 

 

EVENTI COLLATERALI AL FESTIVAL

Mercoledì 23 Gennaio ore 21:30 “Incontro presentazione festival e il pubblico si racconta”.

Sala della biblioteca Le Fornaci,  piazza Le Fornaci, 37 Terranuova Bracciolini (AR)

 

Mercoledì 30 Gennaio ore 21:30  “Presentazione libro su Giorgio Gaslini” di Adriano Bassi.

Sala della biblioteca Le Fornaci,  piazza Le Fornaci, 37 Terranuova Bracciolini (AR)

 

Mercoledi’ 6 Febbraio ore 21:30  Presentazione libro di Simone Gubbiotti “Underdog”

Sala della biblioteca Le Fornaci,  piazza Le Fornaci, 37 Terranuova Bracciolini (AR)

 

Sabato 9 Febbraio ore 17:00  Guida all’ascolto sul progetto XY con Alessandro Fedrigo

Sala della biblioteca del Comune, via Ciuffenna Loro Ciuffenna (AR)

 

Mercoledì 20 Febbraio ore 21:30 Guida all’ascolto “Metti un sogno in musica” condotta da Daniele Malvisi Auditorium Le Fornaci Via Vittorio Veneto, 19 a Terranuova Bracciolini (AR)

 

Sabato 23  Febbraio ore 17:00 Guida all’ascolto sull’Hard Bop con Alceste Ayroldi

Sala della biblioteca Le Fornaci,  piazza Le Fornaci, 37 Terranuova Bracciolini (AR)

 

Mercoledì, 20 Marzo ore 21:30 Guida all’ascolto “Il Jazz in Ognuno di Noi”

Diretto da Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia

Ridotto del Teatro Garibaldi a Figline( FI).

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: