Tag Archives: valdarnojazzfestival

Kenny Garrett – 6 Luglio – Terranuova Bracciolini

4 Lug

Lunedi 6 luglio ore Terranuova Bracciolini, piazza Liberazione, ore 21.30

Il quintetto di Kenny Garrett al Valdarno Jazz Festival

Il celebre sassofonista è in concerto in esclusiva toscana al festival. Con lui sul palco Corcoran Holt al basso, McClenty Hunter alla batteria, Vernell Brown al piano e Rudy Bird alle percussioni

Per il Valdarno Jazz Festival, lunedì 6 luglio, alle ore 21.30 a Terranuova Bracciolini (AR), in piazza Liberazione, si esibirà il quintetto di un big del jazz internazionale, il sassofonista statunitense Kenny Garrett. Nel corso di una carriera stellare che copre più di trent’anni, Kenny Garrett è divenuto uno dei principali sassofonisti della sua generazione e uno dei più imitati, celebre per la sua partecipazione alla Duke Ellington Orchestra (condotta dal figlio di Duke, Mercer Ellington) e per collaborazioni con Freddie Hubbard, Woody Shaw, Art Blakey & The Jazz Messengers e Miles Davis. 

Con lui, sul palco, lunedi, ci saranno Corcoran Holt al basso, McClenty Hunter alla batteria, Vernell Brown al piano e Rudy Bird alle percussioni. In scaletta standard, original e brani tratti dall’ultimo album, Pushing the World Away, dedicato ad alcuni dei musicisti più rilevanti per l’ispirazione di Garrett, quali Mulgrew Miller, Chick Corea, Chucho Valdés, Sonny Rollins, Donald Brown.

L’evento è in esclusiva toscana (ingresso 16-18 euro, biglietti in vendita anche la sera stessa).

Nato a Detroit il 9 ottobre del 1960, Kenny Garrett ha esordito nel 1978 con la Duke Ellington Orchestra. Dal suo primo ingaggio professionale con l’Orchestra, fino all’esperienza come ultimo grande sassofonista di Miles Davis, Garrett ha sempre apportato, in ognuna delle situazioni musicali, il suono vigoroso, melodico e inconfondibile del suo sax alto.

Dice Garrett: “Amo la sfida che comporta l’essere ricettivi sia nei confronti della musica che della vita in generale. Mi piace essere in tour e ci sto a lungo e non provo brani nuovi quando sono in giro a suonare per la gente. Inoltre registrare un album richiede un sacco di preparazione e per concettualizzare la musica ho dovuto per forza aspettare il momento opportuno e dedicarmici interamente.” Da tale immersione nasce Pushing the World Away, l’album del 2013 nel quale Garrett continua il suo percorso di maturazione come compositore. Mulgrew Miller, suo caro amico per molti anni, ha sottolineato in un articolo apparso su Downbeat “Kenny ha sempre avuto un grande suono fin dall’inizio, un suono unico, ma è grazie alle sue composizioni che quel suono si è trasformato in una voce accattivante e lirica”.

La 26a edizione del Valdarno Jazz Festival proseguirà il 9 luglio, a Montevarchi (anfiteatro La Ginestra) con il trio di Max Ionata, che incontrerà per l’occasione Gegè Telesforo, cantante e compositore che ha attraversato 30 anni di storia della radio e TV con garbo, leggerezza e coerente amore per la sua passione di sempre, il jazz. Oltre al sax di Ionata, completano l’ensemble Amedeo Ariano alla batteria e Alberto Gurrisi all’organo hammond (ingresso 15 euro).

L’11 luglio seguirà un gradito ritorno al Valdarno Jazz, quello con la Paolo Fresu Brass Bang! (San Giovanni Valdarno, piazza Masaccio), in cui il celebre trombettista incontrerà il sound di Steven Bernstein alla tromba, Gianluca Petrella al trombone, e Marcus Rojas alla tuba (ingresso 16-18 euro). Fresu, musicista dal suono unico, che ha collaborato alla realizzazione di alcune produzioni originali di Valdarno Jazz, è riconosciuto come uno dei protagonisti nella scena jazz contemporanea, vincitore di un’estesa lista di premi oltre che professore e direttore di numerose istituzioni italiane e internazionali.

Le prevendite dei concerti sono aperte sul sito www.eventimusicpool.it, su circuito boxoffice, suwww.boxol.it e su ticketone.it

 

La cantante soul Shayna Steele in scena Venerdi 27 febbraio al VJ Festival

25 Feb

Venerdi 27 febbraio presso l’auditorium Fornaci a Terranuova Bracciolini

La cantante soul Shayna Steele (Moby, Rihanna, Snarky Puppy) al 25/o Valdarno Jazz Winter Festival

David Cook, piano

Brian Cockerman, basso

Ros Pederson, batteria

Jeremy Most, chitarra

Shayna Steele, voce

Venerdì 27 Febbraio sarà ospite al 25/o Valdarno Jazz Winter Festival, presso l’auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini, una vera star, la cantante newyorchese Shayna Steele, che si esibirà in concerto con il suo quintetto composto da David Cook al piano, Brian Cockerman al basso, Ros Pederson alla batteria, e Jeremy Most alla chitarra (ore 21.30, via Vittorio Veneto 19). Lo stile vocale di Shayna Steele e le sue canzoni originali combinano R&B, soul e jazz, ispirato a diversi talenti come Ella Fitzgerald, The Temptations, e Aretha Franklin. Ogni descrizione o aggettivo per questa straordinaria vocalist è implicito nelle importanti collaborazioni ed ingaggi che ha avuto: attualmente in tour con il fenomeno mondiale del momento, i vincitori del Grammy Award per Best R&B performance, gli Snarky Puppy, è stata vocalist per Moby, Bette Midler, Rihanna, John Legend, George Clinton. Ospite o corista di lusso, quindi, ma anche stella di Broadway ed artista acclamata dal grande pubblico americano: è apparsa nelle trasmissioni di David Letterman e nella serie televisiva I Soprano, ha recitato accanto a John Travolta e ha lavorato in celebri musical come Rent, Jesus Christ Superstar Hairspray.

I suoi colleghi lodano la sua capacità, la sua dedizione e la grinta nel voler sempre perfezionare le sue doti canore. Sul palco e in studio, l’eccellente cantante stupisce per la sua potenza, la sua estensione vocale, l’espressività e la sua tecnica. La cantante è in tour europeo per promuovere il suo nuovo album, Rise, che vede la partecipazione di grandi nomi come Marcus Miller, Eric Harland e Christian McBride. Alla testa di un gruppo assemblato proprio per esaltare al meglio le sue rare doti espressive, Shayna scuoterà i palchi con l’implacabile efficacia ritmica del suo originale e magnetico soul.

Rise è stata l’èoccasione per Shayna di raccogliere le sue esperienze attraverso il percorso dei suoi ultimi 4 anni. È prodotto da Matt Pierson e vanta le collaborazioni di David Cook (piano, tastiere, Organo, co-writer), Eric Harland (batteria), Marcus Miller (basso elettrico), Christian McBride (basso acustico), Robin Macatangay e Errol Cooney (chitarra) con guest come Robert Randolph (slide guitar), Bashiri Johnson (percussioni), Gregoire Maret (armonica), Andy Snitzer (sassofono) e la Downbeat Rising Star jazz vocalist Sachal Vasandani. “Molto di quello che ho scritto e creato per questo album l’ho fatto mentre lavoravo con la mia band e cantavo per Rihanna per 2 di quegli anni. Abbiamo passato un sacco di tempo a Londra, che è stata l’ispirazione per canzoni come Hyde Park, una canzone che parla di un amore proibito, il rammarico e l’abbandono”, dice la cantante. Poco dopo, Shayna è rimasta incinta di sua figlia e “I Got You” è stata scritto dopo la sua prima ecografia. “Quando ho sentito il suo battito cardiaco, per la prima volta, tutto quello che sapevo su il mio scopo e la mia esistenza è cambiato. Pertanto, anche la musica è cambiata inevitabilmente.” Questo album contiene alcune delle cover preferite di Shayna, come il singolo nominato ai Grammy “Paper Bag” di Fiona Apple.

 

Valdarno Jazz, diretto dal sassofonista Daniele Malvisi e dal contrabbassista Gianmarco Scaglia, è in collaborazione con associazione Music Pool, FTS – Fondazione Toscana Spettacolo, Valdarno Culture e è inserito nel circuito I-Jazz e Network sonoro.

Ingresso intero 15 €, ridotto 12 €.  Prevendite su circuito box office, su ticket one, e su www.eventimusicpool.it. Per ulteriori informazioni visitare il sito internethttps://valdarnojazzfestival.wordpress.com/; infoline 055.24.03.97.


Shayna Steele EPK 

https://www.youtube.com/watch?v=2UGatVF3E20

Anteprima del suo nuovo album:

http://www.okayplayer.com/news/shayna-steele-rise-lp-stream.html

Guarda i video con i vincitori dei Grammy Award Snarky Puppy:

https://www.youtube.com/watch?v=gsGHkUeTc_w

https://www.youtube.com/watch?v=puvJaKWB-P4

Altri video: 

https://www.youtube.com/watch?v=IrVUVRXz-Kw

https://www.youtube.com/watch?v=0zT8PtLImsk

Domenica 15 febbraio ore 17.30 – Trio Ellipsis

14 Feb

Domenica 15 febbraio presso la Ginestra – Fabbrica della conoscenza a Montevarchi

Al Valdarno Jazz il Trio Ellipsis, guidato dal pianista Danilo Memoli

Dopo il sold out di venerdi del trio Bobo, con Faso e Christian Meyer degli Elio e le Storie Tese, è raffinata e poetica la scelta stilistica del secondo appuntamento del Valdarno Jazz Winter Festival. A esibirsi domenica 15 febbraio presso La Ginestra – Fabbrica della conoscenza a Montevarchi (AR), sarà il Trio Ellipsis. L’ensemble è guidato dal pianista Danilo Memoli, collaboratore di Dave Schnitter, John Mosca, Vincent Herring, Jesse Davis, Eddie Henderson e Steve Grossman, nel cui quartetto milita dagli anni novanta; Memoli sarà accompagnato da due tra i massimi esponenti del jazz italiano, quali Mauro Beggio alla batteria e Stefano Senni al contrabbasso. Il trio cerca uno spazio sonoro in continua evoluzione, con un repertorio che si snoda tra composizioni originali e classici del repertorio jazzistico. Un’avventura sonora e musicale capace di rendere l’ascolto una sorpresa continua (ore 17.30, via della Ginestra 21).

Il trio Ellipsis ha pubblicato tre cd per la Cat Sound Records, coadiuvato dal sassofonista tedesco Ralph Reichert, che contengono una serie di standard scelti dal produttore ed arrangiati da Memoli. Inoltre, il trio ha in repertorio alcune composizioni originali di Memoli e brani di autori come Monk, Parker, Powell, Ellington.

Valdarno Jazz, diretto dal sassofonista Daniele Malvisi e dal contrabbassista Gianmarco Scaglia, è in collaborazione con associazione Music Pool, FTS – Fondazione Toscana Spettacolo, Valdarno Culture e è inserito nel circuito I-Jazz e Network sonoro.

Ingresso singolo concerto intero 10 €, ridotto 7. Prevendite su circuito box office, su ticket one, e su http://www.eventimusicpool.it. Per ulteriori informazioni visitare il sito internet https://valdarnojazzfestival.wordpress.com/; infoline 055.24.03.97.